Trends

Mercato della localizzazione indoor: trend, limiti e opportunità

Il mercato della localizzazione indoor sta crescendo con prospettive promettenti e con la capacità di coprire più settori e casi d’uso. In questo articolo di blog, raccontiamo i suoi trend, le opportunità e i limiti.

In sintesi
  • Trend e prospettive del mercato della localizzazione indoor
  • Opportunità e limiti nell’investire in localizzazione indoor
  • Applicazioni per settore
  1. Home /
  2. Blog /
  3. Mercato della localizzazione indoor: trend, limiti e opportunità

Secondo Markets and Markets, nel 2021 il mercato della localizzazione indoor valeva 7 miliardi di dollari statunitensi e si prevede che crescerà fino a 19,7 miliardi di dollari entro il 2026, con un tasso di crescita annuale composto del 22,9%. Tra gli altri, i principali driver di tale crescita e adozione sono il numero crescente di applicazioni alimentate da TAG e beacon BLE, la crescita nel numero di dispositivi connessi, il crescente utilizzo di servizi location-based e l'incapacità del GPS di tracciare accuratamente oggetti e persone in ambienti indoor. 

In termini geografici, si prevede che il mercato che avrà la quota maggiore sarà il Nord America, con gli Stati Uniti al primo posto, seguiti dal Canada. Negli ultimi anni, il Nord America ha infatti effettuato numerosi investimenti in tecnologie come BLE, UWB e Wi-Fi e si registra un’elevata adozione di tecnologie di localizzazione indoor per il monitoraggio di risorse e persone.

Il ruolo e l'impatto della pandemia

Dalla metà del 2020, dopo i rigidi periodi di lockdown, la pandemia di COVID-19 ha accelerato l'adozione di tecnologie di localizzazione indoor in quanto è diventata fondamentale la necessità di garantire il distanziamento sociale tra i lavoratori e di rintracciare immediatamente i contatti per limitare la diffusione del virus sul posto di lavoro. 

Molte aziende hanno specificamente sviluppato nuove soluzioni per gestire rapidamente il rischio di infezione e garantire un luogo di lavoro più sicuro, noi compresi. Qui puoi trovare i servizi che abbiamo fornito ad ILR Industries, in collaborazione con i nostri partner I-Virtualize e Quuppa. 

 

Ora che il virus è meno preoccupante, queste soluzioni sono meno necessarie ma, di sicuro, la pandemia ha dimostrato il valore della localizzazione indoor nel migliorare la sicurezza sul posto di lavoro, non solo per gli aspetti legati al COVID. Ad esempio, i veicoli in movimento e i lavoratori possono essere monitorati per evitare collisioni, oppure le tecnologie di localizzazione indoor possono essere utilizzate per garantire che i lavoratori indossino i dispositivi di protezione individuale (DPI) richiesti quando accedono a un'area specifica avvisandoli tempestivamente di quali DPI dovrebbero indossare, quando in prossimità di tale area.

I trend della localizzazione indoor

Come riporta il Gartner Magic Quadrant, nel 2022 sono emersi nuovi trend nel mercato della localizzazione e dei servizi indoor, come ad esempio: 

  • L’aggregazione di diverse tecnologie (ad es. UWB e BLE) che va ad aumentare la quantità di informazioni presenti nei dati di posizionamento indoor per una migliore conoscenza dei processi e per un loro ulteriore efficientamento; 
  • La necessità di tracciare non solo le coordinate x e y, ma anche le coordinate z, soprattutto in ambienti manifatturieri e nei magazzini dove è importante conoscere lo scaffale esatto in cui si trova l’asset; 
  • L'integrazione di sensori ambientali che vanno a complementare le informazioni presenti nei dati di localizzazione, soprattutto per fini di sicurezza in caso di temperature o materiali pericolosi.

Limiti che potrebbero fermare gli investimenti

I vincoli per investire nelle tecnologie di localizzazione indoor sono generalmente due: 

  1. Costi di investimento: i costi per l'implementazione di una soluzione di localizzazione indoor RTLS potrebbero essere elevati e devono essere giustificati con un ritorno sull'investimento oltre il break-even point. I benefici delle tecnologie RTLS ripagano i costi? A nostro avviso, sì. E lo abbiamo dimostrato nei nostri casi di studio. Per ottenere il meglio dall'investimento, si tratta di comprendere i punti critici dei processi aziendali e come affrontarli, trovando il giusto equilibrio tra costi e infrastruttura richiesta. 
  2. Privacy: soprattutto quando si tracciano le persone, la privacy diventa ovviamente una preoccupazione. Se è vero che per la sicurezza dei dipendenti in una fabbrica o per servizi di engagement dei clienti in negozio è necessario monitorare la posizione delle persone, ricorda che per qualsiasi altro caso d'uso semplicemente non è così. Ad esempio, se desideri conoscere il comportamento dei clienti nei supermercati, il monitoraggio di carrelli e cestini è sufficiente, senza nessuna conoscenza di chi ci sta dietro.

Opportunità che dovresti cogliere

Ci sono anche tante opportunità che dovresti cogliere e tanti motivi per decidere di investire in tecnologie di localizzazione indoor.

 

Negli anni le tecnologie di localizzazione indoor sono diventate sempre più mature, in termini di stabilità e precisione del segnale, limitata manutenzione dell'infrastruttura ed efficaci servizi di monitoraggio attivo di tutte le componenti. Ciò implica che possono essere installati in ambienti anche molto complessi, soprattutto in ambito manifatturiero, ed essere comunque affidabili.

 

Inoltre, come già accennato in precedenza, è possibile combinare diversi tipi di tecnologie per aumentare la quantità di informazioni e coprire diversi casi d'uso come quando, ad esempio, è necessaria una coordinata di tipo z da aggiungere al mix.

 

La tecnologia cloud è anche ormai abbastanza matura da essere considerata un'opzione praticabile per molte aziende, comprese le aziende manifatturiere. È anche possibile prendere in considerazione configurazioni ibride in cui i servizi con requisiti di bassa latenza sono in esecuzione on-premise, mentre quelli più complessi dal punto di vista computazionale (ad es. BI e analisi) possono essere ospitati in cloud.

 

Ultimo ma non meno importante, una tecnologia RTLS può essere utilizzata per coprire così tante problematiche e casi d'uso, con vantaggi e ROI derivanti da diversi processi aziendali. Abbiamo dedicato un post sul blog a questo argomento, lo puoi trovare nel box delle risorse correlate.

 

Applicazioni per settore

Le tecnologie di localizzazione indoor sono di diverso tipo (BLE, UWB, Wi-Fi) e devono essere integrate con soluzioni di localizzazione indoor per fornire tutti i servizi necessari (location analytics e location-based services) in diversi contesti industriali.

 

La localizzazione indoor è importante per così tanti settori, come il retail, l’industria manifatturiera, la sanità, uffici, sport e tanti altri ancora intoccati. Settori diversi richiedono caratteristiche tecnologiche diverse per affrontare sfide specifiche all'interno dell'organizzazione e quindi servizi specifici. La personalizzazione raggiunta dalle tecnologie e dai servizi di localizzazione indoor è molto elevata e in grado di rispondere alle diverse sfide ed esigenze del settore.


Per riassumere, il mercato della localizzazione indoor è un mercato promettente, con potenziale e tassi di crescita. La localizzazione indoor è in grado di ottimizzare i processi e ridurre i costi in diversi settori e in ognuno di essi si può beneficiare di economie di scopo.

Resta sempre aggiornato!
Per raccontarti tutto ciò che sappiamo sulla localizzazione indoor, in termini di tecnologia, servizi e trend di mercato (e sì, ogni tanto per raccontarti anche un po’ di noi).